Spedizione Gratis 24h ★ Ordini Telefonici 06.9480.4012

Disidratazione: come preparare la pelle al cambio di stagione?

Il cambio di stagione con il  passaggio dal caldo al freddo, non è un bel momento per la pelle. Rispetto all’estate il viso appare meno luminoso e  più stressato.  L'autunno, è forse una delle stagioni più critiche per il nostra pelle e  in particolar modo per il nostro viso. Infatti i primi freddi  comportano un notevole calo dei livelli di umidità e quindi, quando l’aria diventa più asciutta, l’idratazione della nostra pelle viene messa alla prova. Il viso diventa più delicato, la pelle inizia ad avere un aspetto più disidratato e ad essere soggetta a screpolature. Proprio quest'ultime dovute a sbalzi termici o intemperie espongono la pelle a una maggiore reattività alle sostanze chimiche e agli inquinanti ambientali. Il viso può apparire con colorito spento e disomogeneo. Oltre all'effetto climatico altro fattore importante del cambiamento della  nostra pelle è l’aumento della produzione di ormoni androgeni, responsabili, tra l’altro, anche della caduta di capelli tipica dei cambi di stagione. Quindi la nostra cura di benessere quotidiana deve adattarsi a quello che è il  ritmo naturale dei cambiamenti climatici e stagionali.

Cosa bisogna fare per avere una pelle bella e sana?

 1. Idratazione

Alla base di tutto deve esserci sempre (e per tutto l'anno) un'eccellente idratazione; è importante sottolineare che la disidratazione è la prima causa dell'insorgenza delle rughe non solo sul viso e che un'eccessiva secchezza della pelle tenderà a far apparire prematuramente macchie e discromie. Quindi per avere  una  pelle bella e sana bisogna attuare una una prevenzione continua e costante.

Per riportare l’idratazione a livello ottimale, soprattutto dopo la stagione estiva, è opportuno applicare almeno due volte al giorno, mattino e sera una crema idratante  e nutriente indicata per il nostro tipo di pelle e che non sia comedogenica. Ma le sole  creme non bastano. Le stesse  creme impediscono che l’acqua della pelle vada via perché hanno la capacità di trattenerla sul tessuto nella parte più superficiale ma per idratare davvero bisogna bere acqua, almeno un litro e mezzo al giorno. Curare l'alimentazione evitando il junk food, cibi troppo grassi e bevande alcoliche. Un altro consiglio può essere quello di assumere degli integratori: antiossidanti, come vitamina C, vitamina E, e anche polifenoli, omega 3 e omega 6

2. Peeling Leggero

Un trattamento davvero efficacie per riportare la pelle allo stato ottimale è il peeling leggero che dovrebbe essere effettuato costantemente ameno una o  due vote a settimana. Per un trattamento ottimale è sempre meglio rivolgersi a un dermatologo che può proporre una soluzione ad hoc. Vanno bene i peeling a base di acido salicilico, acido malico e mandelico, ai quali si possono associare altre sostanze specifiche per ridurre ad esempio piccole macchioline della pelle dovute all’iperpigmentazione. Vanno benissimo anche gli scrub più commerciali così come le soluzioni "fai da te" e laddove no si presentano particolari esigenze o problematiche.

3. Pulizia Serale

Togliere il trucco prima di andare a dormire è una regola fondamentale alla quale non si dovrebbe mai rinunciare . Vale lo stesso anche per chi non si trucca. È importante rimuovere l’inquinamento e il sebo che si sono depositati durante la giornata. Si può scegliere di utilizzare l’acqua micellare al posto di latte detergente e tonico. Il sapone è troppo aggressivo e altera la normale composizione cutanea.

4. La crema notte.

Anche se c'è chi preferisce non usare la crema notte il  nostro consiglio è  quello di applicarla sempre dopo la detersione serale e prima di coricarsi. La formulazione deve essere scelta in base alla condizione di nutrimento di cui ognuno ha bisogno. L'applicazione serale servirà  proprio a lenire, idratare e riparare l'epidermide in profondità  sfruttando la tranquillità nelle ore del sonno. 

Cosa deve contenere una crema per contrastare i segni della disidratazione e favorire il rinnovamento delle cellule epiteliali? I rimedi naturali.

  • Bava di Lumacavero toccasana per la pelle perchè ricco di proprietà importantissime. Carica di vitamine (come la vitamiva C che contrasta i radicali liberi), proteine e amminoacidi essenziali offre un effetto rigenerante e ricostituente immediato favorendo l'ssigenazione e idratazione dei tessuti. Contiene naturalmente l'acido glicolico che permette un peeling delicato della pelle e stimola la formazione di collagene rendendo la pelle liscia e luminosa.
  • Acido Ialuronico: ingrediente particolarmente idratante perchè va a legare un gran numero di molecole d'acqua che penetrando nei tessuti fa apparire la pelle soffice e morbida e le rughe si riempiono e assottigliano. È un sebo-regolante, cicatrizzante e anti-infiammatorio. Inoltre promuove la rigenerazione cellulare e il rinnovamento delle pelle. 
  • Aloe Vera: altamente idratante, ha una notevole capacità di penetrare a fondo nella cute nutrendo anche le pelli più secche e disidratate. Perfetta come dopo sole perchè è lenitiva, rinfrescante e antirossore. Con le sue proprietà purificanti  e anti allergiche è adatta a pelli atopiche, sensisibili, impure e acneiche.

Altri importanti ingredienti naturali per il ripristino dell'idratazione e favorire il giusto rinnovamento cellulare possono essere il Pantenolo, (precursore della vitamina B)  che dona elasticità e favorisce la formazione di cellule nuove; l'olio di Argan antiossidante naturale e ricco di vitamina E, idratante e protettivo; olio di mandorle dolci, nutriente, emoliente ed elasticizzante. 

 

Tutti questi importanti ingrediente sono contenuti nella nuovissima Beauty Skincare di Suisse Lab. Una crema viso a duplice azione giorno-notte per un effetto rigenerante, rivitalizzante e idratante immediato.

 

 

Italiano