Spedizione Gratis 24h ★ Ordini Telefonici 06.9480.4012

Colesterolo alto? Come tenerlo sotto controllo.

L'ipercolesterolemia è una problematica che riguarda quasi il 40% degli italiani. Stile di vita, fattori genetici e alimentazione, fumo e alcool ne sono le cause principali. 

Ma cos'è il colesterolo? È una sostanza grassa presente nel sangue, prodotta dall'organismo che svolge diverse e importanti funzioni, può diventare dannosa principalmente per l'apparato cardiovascolare, se presente in elevate quantità. Questa sostanza è importantissima in quanto viene coinvolta nei processi digestivi, per la produzione di vitamina D ed è in grado di agevolare il processo costituente delle pareti delle cellule e soprattutto del sistema nervoso.  

Del colesterolo esiste quello "buono" HDL che non è assolutamente dannoso per l'organismo, anzi ne favorisce come già detto molteplici funzioni, e quello  "cattivo" LDL che depositandosi nelle pareti arteriose va ad aumentare il rischio d'infarto, arteriosclerosi,  ictus e diverse malattie cardiovascolari.

Come già detto, il colesterolo alto può verificarsi in seguito ad una  cattiva alimentazione (in particolar modo se ricca di grassi), a stile di vita eccessivamente sedentario ma  può anche essere  un problema ereditario e in taluni casi riguardare anche i bambini. Spesso può essere collegato ad alcune malattie come diabete e disfunzioni tiroidee legate anche ad obesità.

L’ipercolesterolemia che si verifica quando i valori del colesterolo superano i 240 mg/ come rilevano i dati dell’Osservatorio epidemiologico cardiovascolare Iss-Anmco (Istituto superiore di sanità-Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri)/Health Examination Survey.

Nello specifico le cause di un aumentato livello di colesterolo ematico sono diverse e spesso collegate fra loro:
● Difetti genetici
● Ereditarietà
● Patologie d’organo (es. fegato, reni, tiroide)
● Assunzione di farmaci (es. cortisone, anabolizzanti, certi beta-bloccanti, alcuni ormoni contraccettivi, diuretici e certi antidepressivi)
● Stress
● Fumo
● Assunzione eccessiva di grassi animali
● Assunzione eccessiva di carboidrati raffinati
● Sedentarietà
● Carenza di vitamina C

Correggere subito l'alimentazione con legumi, frutta e verdura  è il primo passo per tenere sotto controllo la colesterolemia. Zero sigarette e alcool e molte camminate dovranno diventare abitudini quotidiane da mantenere costantemente.

Quanto sono importanti i grassi nell'alimentazione?

Grassi saturi e insaturi. Numerosi studi hanno dimostrato che un'alimentazione ricca di grassi saturi aumenta il rischio di ipercolesterolemia. Per grassi saturi si intendono tutti quei grassi che sono solidi a temperatura ambiente come ad esempio il grasso bianco della carne o il burro. I grassi insaturi "grassi buoni" sono tutti quei grassi che invece sono liquidi a temperatura ambiente come l'olio d'oliva. Ma anche in questo caso, nonostante si tratti di grassi buoni è opportuno moderarne il consumo.

Come prevenire il colesterolo alto?

Nelle forme più lievi è infatti sufficiente modificare l’alimentazione e lo stile di vita per ottenere numerosi benefici. Seguire quotidianamente una dieta sana ed equilibrata ricca di alimenti di origine vegetale e povera di grassi è la prima regola per evitare la presenza del colesterolo alto. Altrettanto importante per prevenire e combattere l'ipercolesterolemia è adottare uno stile di vita sano ed attivo con la giusta dose di attività fisica quotidiana. Nei casi più importanti si dovrà associare oltre ai consigli alimentari e sportivi, una vera e propria terapia farmacologica   in grado di potenziare l’efficacia della cura e ridurre i rischi.

L'alimentazione per abbassare il colesterolo alto. 

Quali sono gli alimenti da assumere per prevenire e combattere l'ipercolesterolemia e aumentare il colesterolo buono? 

  • LEGUMI: primo fra tutti il lupino. I legumi come fagioli, lenticchie, ceci sono alimenti ricchi di fibre e sono in grado di rallentare la velocità di assorbimento del colesterolo nel nostro organismo. Le fibre solubili ricavate dai legumi (e dalle mele) sono in grado di legare i sali biliari nell’intestino ed eliminarli. Questi vengono prodotti nel fegato a partire dal colesterolo. Quindi il fegato deve produrre più colesterolo destinato alla formazione dei sali biliari e di riflesso i valori di LDL e trigliceridi si abbassano.
  • FRUTTA E VERDURA: almeno una  porzione a pasto al giorno di verdura e 2 di frutta; insieme ai legumi a forniscono all’organismo la giusta quantità di fibre e inoltre  sono ricchi di vitamine e antiossidanti, fondamentali per ridurre il rischio cardiovascolare globale. Anche le noci fanno bene al cuore e sono in grado di ridurre il colesterolo alto, ma non bisogna eccedere nelle quantità. Alimento calorico, ne saranno sufficienti  50 gr al giorno. Perfetto come snack. 
  • AVENA:  è in grado di abbassare il colesterolo  cattivo LDL ; Il beta-glucano contenuto in essa è in grado di assorbire il colesterolo LDL permettendo al corpo di espellerlo.
  • ALIMENTI INTEGRALI: pasta, riso, cereali e pane integrale sono ricchi di fibre e quindi in grado di ridurre l’assorbimento intestinale del colesterolo. Anche l'orzo è ottimo per contribuire ad abbassare il colesterolo. 
  • PESCE: alimento da consumare  senza problemi 2-3 volte alla settimana. Cotto al vapore, alla griglia o al cartoccio il pesce è ricco di Omega-3 che non solo è in grado di prevenire eventuali malattie cardiache ma è anche in grado di aumentare il colesterolo buono. Da evitare le fritture e limitare il consumo di molluschi e crostacei. 
  • CARNE: è importante limitare il consumo di carne ed eventualmente preferire un taglio magro e privo del grasso visibile. Sono sconsigliati cibi come frattaglie ed insaccati ricchi di grassi saturi; scegliere di mangiare insaccati magri come ad esempio la bresaola o il prosciutto da cui è possibile eliminare la parte
  • LATTE, YOGURT E FORMAGGI: da consumare con moderazione e preferire sempre i formaggi magri. Per il latte è preferibile quello scremato o parzialmente scremato mentre per lo yogurt meglio optare per quello a basso contenuto di grassi.
  • UOVA: preferibilmente  non più di 2-3 volte a settimana, limitando anche il consumo la pasta e i prodotti da forno le contengono.
  • CONDIMENTI: come già detto sono da evitare grassi di origine animale come burro e strutto. L'olio extra vergine d'oliva, semi di soia, girasole, mais e riso sono ottimi ma sempre se utilizzati con moderazione. L'olio di riso ha anche importanti proprietà anticolestererolo.

Quindi sarà importante avere una dieta sana, equilibrata e povera di grassi. Il colesterolo “cattivo” si sconfigge con un'alimentazione equilibrata ma anche adottando uno stile di vita sano. Piccoli accorgimenti da introdurre nella quotidianità per migliorare il proprio benessere. 

1. ATTIVITÀ FISICA: Per aumentare i livelli  colesterolo buono e abbassare quello cattivo, oltre ad un'alimentazione  sana, si deve essere  associare ad una regolare e costante attività fisica . Già  una semplice passeggiata  quotidiana a passo veloce può essere  molto importante per combattere il colesterolo. È consigliabile praticare attività aerobica minimo 30 minuti al giorno per almeno  5 giorni a settimana. Sport come corsa, nuoto, ciclismo, walking e spinning sono perfetti per mantenere sotto controllo i valori di colesterolo nel sangue.

2. FUMO: Fortemente nocivo per la salute, il fumo è anche in grado di abbassare i livelli di colesterolo “buono”.

3.PESO FORMA: È importantissimo avere e mantenere sotto controllo il peso corporeo per evitare patologie importanti anche correlate ai livelli di colesterolo alti. 

Come normalizzare i valori del colesterolo?

Una volta attuate insieme al proprio medico  tutte le possibili correzioni alimentari e adottato uno stile di  stile più salutare, si può ricorrere anche all’assunzione d’integratori alimentari  in grado di abbassare il colesterolo, sempre in assenza di serie patologie accertate. 

Il CARDIO FACTOR MAX  di SUISSE LAB nasce proprio per la prevenzione e per il controllo dei valori del colesterolo nel sangue. L'ingrediente base di questo integratore è proprio  il lupino, che grazie alla presenza di omega 3 e omega 6  combatte il colesterolo cattivo. Inoltre, l'alto contenuto di fibre permette di ridurre il colesterolo nel sangue a causa di un ridotto assorbimento di grassi.

Come tutti i prodotti della linea SUISSE LAB, il Cardio Factor Max è  un integratore 100% naturale. Assunto regolarmente aiuta a combattere i livelli di colesterolo alto e a controllare i valori nel tempo.