Spedizione Gratis 24h ★ Ordini Telefonici 06.9480.4012

Subito in forma dopo le feste! Alimentazione e attività fisca.

Passato il periodo dei  pranzi, delle feste e dei cenononi natalizi, i lead colorati si spengono, gli addobbi si spariscono e l’unica cosa che purtroppo resta in alcuni casi, sono i chili di troppo. Come fare per tornare subito in forma?

Bisogna dire che la prima regola sarà riprendere i ritmi lavorativi e di sonno veglia soliti, per poi iniziare subito con un po’ di “pulizia” dell’organismo detossificando il nostro corpo con un’alimentazione sana e regolare evitando accuratamente di nutrirsi di tutti i dolci e cibi super calorici che inevitabilmente restano nelle nostre dispense.

Bere, bere e  bere tanta acqua, magari anche qualche  Tè e tisane che  durante l’inverno, non sono utili soltanto per scaldarsi, ma hanno importanti proprietà depurative e disintossicanti. Naturalmente, non tutte le bevande calde hanno le stesse caratteristiche, inoltre,  è importante ricordare che non vanno zuccherate. Alcuni consigli:

  • Tè alla menta. Ricca di vitamine C, A e D, la menta contribuisce alla depurazione dell’organismo agevolando la digestione e agendo per eliminare le tossine in eccesso.
  • Tè verde. Questa bevanda svolge una duplice funzione: da un lato, è un concentrato di antiossidanti, dall’altro stimola il metabolismo.
  • Tisana a base di tarassaco, preziosa per depurare il corpo.
  • Tisana a base di finocchio o carciofo: utilissima per stimolare e facilitare la digestione.
  • Tisana a base di cardo mariano. Non dissimile dal carciofo, questa pianta ha un simile effetto diuretico.
  • Tisana allo zenzero. La radice che trova ampio utilizzo nelle ricette  di dolci natalizi, può supportarci anche nel corso della dieta detox: infatti, la tisana a base di zenzero ha molte proprietà benefiche a tutto tondo per l’organismo.

Altro validissimo aiuto proviene dalla giusta integrazione alimentare. Alcuni Integratori infatti aiutano nella perdita e nel controllo del peso. I nostri Fat Burner Pro e Fat Burner Evolution, due preparazioni altamente efficaci a base di erbe e ingredienti naturali al 100% sono gli integratori giusti per raggiungere il proprio peso ideale e mantenerlo costantemente. Sviluppati e potenziati per "bruciare grassi" evitare "l'assorbimento" di zuccheri e mantenere l'organismo in salute.

Riprendiamo subito l’attività sportiva con gli allenamenti regolari  e programmati per attivare al massimo tutti i processi metabolici e soprattutto pere aumentare il dispendio calorico.

Quando allenarsi e quali sono le fasi da seguire per un corretto allenamento? Qui i nostri consigli

Ci sono regole fondamentali e importantissime da tenere sempre a mente per eseguire i propri programmi di allenamento. Gli esercizi da fare dopo le feste di Natale per rimettersi in forma sono tanti e tutti molto validi. L’attività fisica è di fondamentale importanza per dimagrire e tornare in forma e le discipline di tipo aerobico sono quelle che aiutano maggiormente in tal senso. Ad esempio: scegliamo fra le tante attività fisiche che ormai tutti centri sportivi offrono (vedi qui). Anche le attività all’aria aperta vanno benissimo (leggi qui) sempre se svolte con costanza e impegno. Bastano, infatti, alcuni piccoli accorgimenti da seguire durante il corso della giornata, ma ci vogliono costanza e impegno nel farlo, oltre a una corretta alimentazione, ovviamente. Alcuni  esercizi per mettersi in forma possono essere eseguiti anche comodamente a casa, meglio se a giorni alterni: 3-4 volte alla settimana, per circa 30-40 minuti almeno. L’attività fisica è l’alleata migliore per perdere i chili di troppo e sgonfiarsi. Qualsiasi sia lo sport  o attività che andremmo a riprendere consigliamo sempre di fare qualche giorno di “preparazione” con un attività di vascolarizzazione muscolare (preparare l’organismo a sforzi muscolari futuri).

Come programmare l’attività fisica? 

È evidente che nella maggior parte dei casi la scelta è dettata da tutti gli impegni (in generale lavorativi) ai quali bisogna sottostare. Tuttavia, qualora si possa scegliere, quale sarebbe la soluzione più opportuna?

La mattina, quando si ha lo stomaco leggero e si è riposati; il pomeriggio, quando si è rifornito l’organismo  di un po’ di energia alimentare e si è superato il torpore del sonno; la sera quando il desiderio di relax rende più gradevole l’esercizio fisico? In realtà ognuno di noi sceglie in modo diverso, in funzione delle proprie caratteristiche e sensazioni. Alcuni si sentono al pieno delle energie solo nel pomeriggio, altri invece, vivono il mattino come periodo più attivo della giornata. Così  come c’è chi preferisce dormire molto la mattina e far tardi la sera  o viceversa. 

Quali sono le fasi per un buon allenamento?

  1. LA RESPIRAZIONE: un buon programma deve sempre iniziare dalla “respirazione” e deve essere effettuata  con attenzione perché  favorisce il risveglio delle forza interiore che ognuno di noi possiede e ci aiuta a dare benessere al corpo e alla mente. Aumentando la quantità d’aria immessa nel nostro corpo aumentano i benefici, poiché l’aria favorisce energia immediatamente sfruttabile. La dinamica è caratterizzata dall’inspirazione, attraverso cui si immette aria nel corpo e dall’espirazione, con cui si elimina l’aria utilizzata e ci si rilassa.
  2. IL RISCALDAMENTO:  (WARM UP) permette da subito una maggiore efficienza generale, limitando ed evitando eventuali traumi ai muscoli e articolazioni. Quindi prima di passare all’allenamento vero e proprio è d’obbligo prepararsi con il riscaldamento che può essere generale, quando si andremmo a compiere  movimenti blandi a corpo libero, finalizzati all’allungamento e mobilizzazione abbinando anche movimenti su diversi piani spaziali, o e specifico quando andremmo invece a ripetere o ad aggiungere gesti tecnici a vuoto e senza carico imitando l’esercizio o il gesto da seguire successivamente nell’allenamento. Il piano di riscaldamento deve essere calibrato alla specifica condizione dell’individuo che  lo esegue. La durata è a seconda dell’età, del livello di preparazione e del tipo di impegno che si andrà ad e affrontare ma in ogni caso è preferibile non scendere mai sotto i 10 minuti.
  3. LO STRETCHING: dall’inglese To Stretch “allungare” lo stretching è una particolare ginnastica che ha come obiettivo l’incremento dell’estensibilità e della flessibilità muscolo tendineo. Lo stretching  si può anche distinguere in due grandi tecniche, la prima consiste nell’allungamento muscolare con posizioni tenute dai 10 ai 30 secondi facendo attenzione che l’allungamento non vada mai oltre il dolore, e la seconda il PNF che  a sua volta si divide ancora in due fasi: la prima con un allungamento seguito da una contrazione  tenuto per 15 – 20 secondi (sempre in condizione di massimo allungamento); la seconda dopo 3-5 secondi di rilasciamento, si porteranno in trazione i muscoli precedentemente contratti isometricamente; l’estensione deve essere almeno di 20- 30 secondi.
  4. TONIFICAZIONE E POTENZIAMENTO: la tonificazione è un’attività svolta con l’ausilio di piccoli sovraccarichi (pesetti, elastici, cavigliere, body bar, ecc.) con l’obiettivo di raggiungere più velocemente possibile un buon tono muscolare generale o specifico con esercizi praticati a terra, in piedi con l’ausilio di piccole attrezzature  come lo step. Il miglior modo per svolgere attività di potenziamento è praticare l’allenamento ciclico, basato su una sequenza che va a sollecitare i principali gruppi muscolari. La forza massima sviluppata aumenta con l’incremento della massa muscolare. Le forme di allenamento che realizzano l’aumento della forza sono: sollevamento pesi di entità progressivamente maggiore dove si misura la forza massimale sviluppata e si imposta l’allenamento con una serie di ripetizioni con un peso corrispondente al 60-70% del massimo peso sollevabile; si consigliano 12-15 ripetizioni aumentando il carico successivamente; allenamento isometrico  (a lunghezza costante) che consiste nel contrarre un muscolo senza che questo possa accorciarsi); allenamento isocinetico (a velocità costante)  che si realizza mediante strumentazioni che consentono di sviluppare forza massimale nel corso di un movimento a velocità costante. Il vantaggio è che il muscolo esercita sempre la stessa forza massima indipendentemente dall’angolo dell’articolazione su cui lavora.

Infine, uno dei migliori consigli per tornare in forma dopo le feste da seguire è quello di dire no allo stress! Cerca di concentrarti sui lati positivi, provando a raggiungere i tuoi obiettivi passo dopo passo, senza disperarti o guardare quanto possa essere insormontabile farcela: poco per volta, infatti, con tranquillità e serenità, oltre che buona volontà e organizzazione, tutto sarà possibile.

Seguire una dieta adeguata  e fare dell’attività fisica, senza ricorrere a diete drastiche o ad allenamenti esagerati, ti condurrà alla meta in modo sano e, soprattutto, in maniera duratura.