Spedizione Gratis 24h ★ Ordini Telefonici 06.9480.4012

Strategie "brucia grassi"

 

Per mantenere un corpo sano e tonico a lungo, magari anche dopo un regime alimentare ipocalorico, non bisogna continuare a seguire una dieta restrittiva per tutta la vita ma attuare alcune piccole attenzioni da far diventare sane abitudini per uno stile di vita equilibrato. Quindi se si vuole mantenere un fisico asciutto e un metabolismo  sempre attivo bisogna  organizzare diversamente il  modo di nutrirsi e di muoversi. L'alimentazione è alla base per smaltire i chili in eccesso ma deve essere messa in combinazione con un esercizio fisico costante se si vogliono consolidare i risultati. 

1. Alimentazione: è senza dubbio il primo passo da mettere in pratica per eliminare il peso superfluo. Ci sono dei parametri importanti  da seguire e mantenere costantemente nell'arco della propria vita. Vediamone alcuni: 

  • non patire la fame, anzi, mangiare almeno 5 volte al giorno (anche sei se si vuole fare fare uno spuntino pre nanna).  Una ricca colazione, associata a un paio di spuntini e snack sia al metà mattina che metà pomeriggio, come frutta, yogurt, frutta secca e frullati  permetteranno di controllare agevolmente la pausa tra i tre pasti principali  accelerando  inoltre il metabolismo;
  • bilanciare ad ogni pasto tutti i nutrienti dando importanza alla corretta quantità di proteine. Saranno importanti per preservare la massa magra da eventuali deperimenti, e permetterti di dimagrire rapidamente ed in salute;
  • moderare o controllare il consumo di carboidrati e soprattutto di zuccheri semplici . Prediligere i cereali a chicco e prodotti integrali, evitare prodotti da forno, prodotti lievitati  in particolar modo nel pomeriggio o sera. I dolci sarebbe bene approfittarne solo nella primissima mattinata.
  • si ai grassi buoni. Oltre a controllare in maniera sostanziale la sensazione della fame  alimenti come l'olio d'oliva, la  frutta secca, i semi oleosi, il pesce grasso, contribuiscono tra l’altro a preservare la funzionalità del sistema nervoso e cardio vascolare;
  • evitare l'assunzione di bevande zuccherate e gassate, succhi industriali e preparazioni commerciali. Anche le classiche bibite a zero calorie sarebbe meglio bandirle perché incidono in ogni caso sui picchi glicemici. È sempre preferibile optare per l'acqua.

2. Idratazione. Qualsiasi piano dietetico, risulterà poco proficuo  senza assumere la giusta quantità di acqua. Il trasporto dei nutrienti all’interno dei tessuti, l’utilizzo degli stessi nonché la trasformazione in energia è possibile solo grazie all’acqua. Inoltre, la dose  giornaliera di acqua, che deve essere per almeno due litri, permetterà di drenare i liquidi in eccesso e mantenere l'organismo idratato.

Per un maggiore effetto drenante si può optare per un'acqua a basso contenuto di sodio oppure ricorrere all'ausilio di tè verde o tisane ai frutti rossi che oltre a idratare e forniscono importanti principi attivi utili al tutto l'organismo.

3. Sport e attività fisica: di pari passo con l'alimentazione è uno dei parametri fondamentali per una corretta strategia brucia grassi. Lo sport e l'attività fisica costante apportano innumerevoli benefici a tutto il corpo: aumentano il dispendio calorico, metabolizzano i grassi trasformandoli in energia vitale, e soprattutto donano immediatamente grande senso di benessere. È importante ricordare anche che un corpo con maggiore massa muscolare magra tende ad avere un metabolismo più attivo e quindi a "bruciare" più calorie anche a riposo. Un ottimo esercizio fisico per intraprendere un piano dimagrante è senza dubbio la camminata. Secondo l'OMS bisogna effettuare almeno diecimila passi giornalieri per avere un buon parametro metabolico. Camminare aiuta il drenaggio dei liquidi, migliora la funzionalità cardiovascolare, supporta  il controllo dell’appetito e sicuramente aumenta il dispendio calorico. Se invece si dispone di un buon livello di preparazione fisica si può optare per attività come i Circuit Training o Intervall Training che permettono di sviluppare allenamenti che consentono di bruciare molte più  calorie rispetto ad un allenamento di tipo tradizionale. Anche l'allenamento al risveglio è ottimale per la sua efficacia: il sistema catabolico è al massimo della sua attività e quindi altamente performante. Un'altro piccolo trucco "brucia grassi"  è allenarsi all'aria aperta anche durante il periodo invernale: attiva la termogenesi e accelera il metabolismo.

4. Riposo: recenti studi hanno  scoperto  che dormire poco o anche  solo quattro ore per incide sulla  corretta digestione dei carboidrati, a causa di più elevati livelli di insulina e cortisolo, l’ormone dello stress. Quando l'organismo è stanco  vengono a mancare le energie per le normali attività, anche quella di bruciare i grassi in modo efficiente. Perché il nostro metabolismo funzioni regolarmente è quindi necessario dormire almeno otto ore a notte.

Tornando sul punto  dell'alimentazione (gioa e dolore per molti) come già visto,ci sono sicuramente diversi parametri che permettono di pianificare strategie "brucia grassi" ma per mantenere  attivo uno stile di vita uno importantissimo è conoscere per inserire nel piano dietetico gli alimenti a "calorie negative"

Cosa sono le calorie negative?

Per comprendere al meglio cosa e quali siano le calorie negative dobbiamo aver bene presente il significato di metabolismo. Occorre sapere che il nostro organismo impiega un carico energetico nel vivere e nello svolgere tutte quelle funzioni che lo mantengono vitale, quindi anche durante l'ingerimento, la masticazione, la digestione impieghiamo energia e quindi funzioni metaboliche. In questo momento si attiva la termogenesi indotta dalla dieta e indica una certa percentuale rilevante sulle calorie totali che spendiamo ogni giorno. Quindi per cibi a calorie negative si intendono tutti quegli alimenti che forniscono un numero bassissimo di calorie tanto da esser inferiori alla quantità di calorie stesse che impiega l'organismo per digerirli e smaltirli.

Quali sono gli alimenti a calorie negative?

Ovviamente non è del tutto possibile definire tutti gli alimenti a calorie negative ma ci attraverso dei parametri e dei semplici calcoli si possono comunque individuare.

  1. ACQUA. Elemento per eccellenza perché a calorie zero e anche se non fornisce energia, impegna il metabolismo in diverse funzioni e reazioni organiche.
  2. TÈ, CAFFÈ, TISANE. Tutti potentissimi attivatori naturali metabolici con quasi zero calorie.
  3. SEDANO, CAVOLFIORE, ASPARAGI E CRUCIFERE IN GENERE. Caratterizzate  dalla presenza di circa 30 kal per ogni 100gr, rappresentate per lo più  da fibre che non vengono assorbite dall'organismo, questi super alimenti sono dotati di calorie negative; il nostro organismo brucia più calorie nella masticazione e digestione dell'introito calorico degli stessi alimenti.
  4. PEPERONI E PEPERONCINO. Dotati di un alto potere metabolico indotto dalla capsaicina e poverissimi di calorie, aumentano il dispendio energetico accelerando la termogenesi.
  5. CACAO. Grazie alla presenza di bioflavonoidi il cacao ha un forte potere metabolico.

I laboratori SUISSE LAB hanno prodotto e brevettato il FAT BURNER EVOLUTION un brucia grassi di ultima generazione altamente performante grazie alla duplice azione ipoglicemizzante e termogenica permettono all'organismo di favore la perdita di chili in eccesso attraverso un processo dimagrante costante e salutare.

Abbinato ad una corretta alimentazione e attività fisica permette di raggiungere l'obiettivo in minor tempo senza alterare in alcun modo tutti i processi fisiologici. Tutta la linea Suisse Lab è naturale al 100% e sviluppata con materie prime accuratamente selezionate per garantire un prodotto qualitativamente elevato.